Vai direttamente ai contenuti della pagina

Valle Grana

Home Valle Grana / Attività economiche / Pere Madernassa

Pere Madernassa

La pera Madernassa è una cultivar spontanea, nata da un probabile incrocio naturale di un seme di Martin Sec con il selvatico.  
Proprio al Martin Sec è stata in seguito spesso preferita per la resa superiore e costante, vista anche l’affinità di alcune qualità gustative e organolettiche abbastanza marcate, quali una certa sapidità e ruvidezza al palato, se consumata cruda. 
In Valle Grana, la pera Madernassa è stata introdotta in regolari frutteti all’inizio degli anni ’40. Da allora si è adattata talmente bene al nostro ambiente, tanto da riuscire a caratterizzarne in profondità sia il paesaggio che l’economia agricola. I caratteristici frutteti di Madernassa si estendono oggi su tutta la bassa e media Valle. Da sempre il centro di maggior produzione è Valgrana, dove ogni anno si svolge anche una popolare Sagra dedicata a questo frutto. 

Circa l’80% degli attuali 66 ettari complessivi sono coltivati con il metodo dell'agricoltura biologica, che prevede l’esclusione categorica di ogni tipo di trattamento chimico di sintesi per la fertilizzazione e per i trattamenti antiparassitari. 
Squisita nella composizione di torte e di dolci anche elaborati, la Madernassa è sempre stata conosciuta e usata come pera prevalentemente da cuocere. La sua estrema tipicità ha tuttavia interessato negli ultimi anni i ricercatori di gusti antichi, rimasti intatti nella tradizione del territorio. A ciò si è inoltre affiancato il nuovo importante canale commerciale della trasformazione industriale di qualità, in special modo per la produzione di macedonie, succhi di frutta biologici e puré biologici destinati prevalentemente al mercato tedesco

BIOVALGRANA: scommettiamo sulla natura!

Per veicolare e preservare la grande qualità della Madernassa e degli altri prodotti ortofrutticoli della Valle, opera da alcuni anni sul territorio BioValGrana, associazione di produttori biologici che raggruppa oggi oltre 160 aziende agricole. Una realtà vivace e all’avanguardia, pensata espressamente per scommettere sull’armonia del binomio uomo - natura.
Protetta dalle Alpi Marittime e dalle Alpi Cozie, la Valle Grana è infatti da sempre sinonimo di area incontaminata e di nicchia ambientale in grado di preservare un tesoro verde dai tratti spesso unici, studiati nel tempo da esimi naturalisti. 
Con il supporto del Centro di Assistenza Tecnica sul Biologico istituito nel 1992 dalla Comunità Montana, BioValGrana dà forza al moderno orientamento di una agricoltura rispettosa delle risorse ambientali circostanti, combinando i metodi tradizionali di produzione a una ricerca di stampo avanzato. 
La superficie agricola coltivata dalle aziende aderenti a BioValGrana è di quasi 800 ettari. Un patrimonio destinato alla tutela e allo sviluppo di frutti di alta tipicità che, oltre alla pera Madernassa, contemplano la castagna nelle diverse varietà locali oltre a piccoli frutti, pere William, mele, pesche, susine, piante ortive, cereali, colture proteiche, oleaginose e foraggiere. 
Gli obiettivi fissati sono non solo la promozione, la vendita e la commercializzazione di alimenti rigorosamente controllati e certificati, ma anche il supporto alle aziende aderenti nella gestione e nella sperimentazione di metodologie sempre più avanzate.

^
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini statistici, pubblicitari e operativi, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all’ uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy. Per saperne di più e per impostare le tue preferenze vai alla sezione: Privacy Policy

×